Makio Hasuike

La figura di Makio Hasuike nel panorama del design contemporaneo costituisce un elemento di spicco. Il suo lavoro rifugge da nostalgici ritorni autocelebrativi: egli persegue l’innovazione attraverso la proiezione verso il futuro e l’anticipazione di risposte a bisogni reali o che tali diverranno. Laureatosi alla University of Arts of Tokyo nel 1962, la sua preparazione professionale inizia in Giappone dove lavora per un anno come designer presso la Seiko realizzando i progetti di 20 tipologie di orologi per i Giochi Olimpici di Tokyo del ’64. Dal 1963 e in Italia dove prosegue la sua attivita in differenti settori del design. Apre il suo studio a Milano, Makio Hasuike & Co. nel 1968. Membro del Comitato Fondatore del Master di Design Strategico del Politecnico di Milano e spesso invitato a far parte di giurie per concorsi di design internazionali. Diversi progetti di design hanno ottenuto prestigiosi premi e riconoscimenti e continuano ad essere oggetto di mostre ed esposizioni permanenti in svariati musei del mondo fra i quali il MoMA di New York e la Triennale di Milano.

Sipario

Dove va in scena l’arte del cucinare

Makio Hasuike e il team di progettazione di ARAN Cucine hanno ridefinito alcuni degli elementi e delle finiture della cucina Sipario, un modello firmato nel 2016 dal designer giapponese e ora ufficialmente entrato a far parte delle novità a catalogo dell’azienda.

Come in ogni opera teatrale che si rispetti, Sipario è composta da diverse ‘parti’: un’isola sospesa dal pavimento, disponibile in diverse finiture – tra cui Solid Surface e acciaio a garanzia di ergonomia ed igiene – può fungere da piano di lavoro oltre che da tavolo per momenti conviviali. Arricchita da vani a giorno con ripiani in vetro, ante o cassetti attrezzati, diventa palcoscenico di tutti i gesti protagonisti in cucina.

Anche l’unità a parete può essere attrezzata per le fasi di cottura e lavaggio: un lungo e continuo piano in Acciao Inox accoglie da un lato vasca, canale attrezzato e vaschette per accessori, dall’altro fuochi gas con griglie indipendenti in ghisa. Elementi e pensili a giorno fanno posto ad ingredienti, stoviglie e utensili per rendere lo spazio quanto più possibile funzionale e razionale.

A completare la composizione dal design estremamente essenziale della cucina, progettabile a seconda delle proprie esigenze, ci sono i totem: elementi modulari free standing configurabili come contenitori in cristallo o come colonne per elettrodomestici da incasso.

Ultimo elemento, oltre che plus di Sipario, il particolare tavolo BIS: piano snack e operativo estremamente funzionale, è dotato di una mensola a ribalta che permette di estenderne la superficie d’appoggio o addirittura di crearne una autonoma; gli accessori estraibili, come aste per canovacci e vassoio porta oggetti, insieme alla struttura poco ingombrante e facilmente accessibile da tutti i lati, rendono BIS il tavolo ideale in qualsiasi zona kitchen.

Sipario è il progetto di ARAN Cucine e Makio Hasuike al cui centro, come sempre per l’azienda abruzzese, ci sono le persone.

E non potrebbe spiegarlo meglio il designer di Sipario, che racconta così la sua ‘opera’:

“Come in una rappresentazione teatrale va in scena l’arte del cucinare. … Lo spettacolo ha inizio, attori e spettatori sono entrambi protagonisti, coinvolti nella rappresentazione del preparare, cucinare e gustare”.

Ogni giorno costruiamo cucine interpretando sogni e bisogni delle famiglie di tutto il mondo, nel pieno rispetto dell’ambiente. Talento, passione ed autenticità ci rendono ambasciatori del saper vivere italiano dove design e tradizione sono la sintesi perfetta di una cultura unica.

Zona Industriale – Casoli
64032 Atri (TE)

T. +39 085 87941
F. +39 085 8794315
E. info@aran.it


This will close in 0 seconds